Commenti recenti

    Categorie

    Il Benevento si aggiudica il Trofeo Shalom

    Scritto il 30 agosto 2015 - 15:51

    11921921_10206332168175059_1034695687_nBENEVENTO - Con una vittoria al cardiopalma il Benevento si aggiudica la trentunesima edizione del Trofeo Shalom “Tabacchi Collarile Cup”: il Napoli è battuto per 3-2 al “Meomartini” di Benevento.

    In un caldo che ha messo a dura prova la resistenza fisica dei ragazzi in campo, e accompagnati da una cornice di pubblico da fare invidia ad una partita dei “grandi”, i “giallorossini” di Ignoffo partono forte e già al 4’ sono pericolosi da azione da calcio d’angolo: Fusco, però, manda alto. Al 7’ il Benevento passa in vantaggio: Fuga di Di Donato in contropiede che, arrivato al limite dell’area, serve in orizzontale l’accorrente Manera che, tutto solo, batte Schaeper con un preciso destro. Al 17’ si vede il Napoli in avanti: Gaetano va alla conclusione di prima intenzione ma la palla termina alta sopra la traversa. Ancora Napoli, ancora con Gaetano: il numero 10 azzurro si invola sulla sinistra e va alla conclusione senza troppa fortuna. Sul capovolgimento di fronte è il Benevento a sfiorare il raddoppio con Maisto. Raddoppio che arriva al 28’ con una bella azione dei giallorossi sulla fascia destra che porta Di Donato al tiro che batte per la seconda volta Schaeper. Il primo tempo si chiude con il Benevento in doppio vantaggio sul Napoli.

    Nella ripresa il Napoli prova immediatamente a risollevare le sorti della gara e ci prova subito con Messina il cui tiro viene ben disinnescato da Bruno. La partita si addormenta per un quarto d’ora e si risveglia al 20’: è Mentana ad impegnare il portiere giallorosso Bruno con una botta potente che termina in angolo. Al 25’ gli azzurri accorciano le distanze vedendo premiati gli sforzi: punizione con palla a spiovere in area giallorossa, la difesa del Benevento sonnecchia, e Mentana batte un Bruno non preciso nell’occasione. Il Napoli, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Volpicelli per doppio giallo, ci crede e il Benevento sembra schiacciato nella propria metà campo. Al 32’ arriva il pareggio partenopeo: strepitosa azione personale di Micillo che scarta tre avversari e lascia partire un bolide dal limite sul quale Bruno è impotente. Quando sembra materializzarsi lo spettro dei supplementari e della lotteria dei rigori, il Benevento riacciuffa la vittoria in extremis: Di Donato si scatena sulla destra, arriva sul lato corto dell’area di rigore e serve dall’altra parte l’accorrente Pinto che batte Schaeper e insacca il gol vittoria. La partita, quindi, termina con il risultato di 3-2 per il Benevento che si aggiudica il trofeo.

    “Siamo molto contenti della vittoria che ripaga il lavoro fatto fino ad ora. Questo, però, come ho già detto ieri, deve essere un punto di partenza per il campionato che è alle porte. Dobbiamo continuare a lavorare sodo e non dobbiamo assolutamente sederci sugli allori. Il merito è tutto di questo fantastico gruppo”. Così un felicissimo mister Giovanni Ignoffo a cui è andato anche il premio di miglior allenatore della manifestazione.

    Nella “finalina” per il terzo e quarto posto la Salernitana ha battuto per 1-0 il Crotone con un gol di Somma al 16’ del primo tempo. Mister Ginestra è soddisfatto della terza piazza: “Nonostante questo caldo e la fatica accumulata abbiamo disputato un’ottima gara. Siamo soddisfatti per il piazzamento e sono contento della mentalità dei miei che piano piano comincia ad uscire fuori”. Anche Lo Monaco, allenatore del Crotone, è contento dei suoi ragazzi e di come si sono comportati durante la manifestazione: “Lasciamo la manifestazione a testa alta. In queste cinque partite abbiamo giocato davvero bene e sono contento per la bella esperienza vissuta che rapprenseta un momento di crescita per tutti noi”.

    You must be logged in to post a comment Login