Commenti recenti

    Categorie

    Mostra Multisensoriale “Sensoltre”, App, aperitivo al buio e Lis per Benevento Città Spettacolo‏

    Scritto il 30 agosto 2015 - 13:16

    sensoltre-aperitivo-al-buio-benevento-città-spettacoloBenevento Città Spettacolo nacque nel 1980 come Rassegna di teatro a tema. Pensato da Ugo Gregoretti che ne fu il primo Direttore artistico, elaborandone il progetto in collaborazione con il Comune di Benevento. La sua prima edizione, della durata di una settimana, vedeva l’allestimento di quattro eventi teatrali. Con il suo cartellone di spettacoli di prosa, musica, danza, di incontri, convegni ed eventi, Benevento Città Spettacolo ha visto crescere la sua dimensione occupando teatri ed architetture della città in un percorso assolutamente originale, legando così le sue proposte alla storia della città.

    Da sei anni il direttore artistico è il critico teatrale Giulio Baffi e la XXXVI edizione di Benevento Città Spettacolo si terrà quest’anno dal 4-5-6 e 11-12-13 di settembre. Il tutto nella splendida cornice del centro storico cittadino: dal Teatro Romano all’Arco del Sacramento e Palazzo Paolo V, dal Teatro De Simone all’Hortus Conclusus e al Piccolo Teatro Libertà. Un Festival che si conferma nella scia della tradizione con l’aggiunta di sostanziali novità come la riscoperta di due luoghi, i “Santi Quaranta”(riportata alla luce e nuovo splendore grazie all’intervento di pulizia coordinata da Sannio Report e dai numerosi volontari beneventani) e la zona archeologica del Fatebenefratelli, dove si terranno gli attesi incontri di “Raccontami Benevento” in collaborazione con la sovrintendenza.

    Tra gli appuntamenti più attesi e suggestivi, l’ormai noto “concerto all’alba”, le “Letture Stregate” curate da Gabriella D’Angelo per “leggere” il meglio dei romanzi finalisti del Premio Strega 2015, oltre al convegno organizzato dalla Società di psicanalisi

    Diverse le prime nazionali: “Casa si bambola – quartetto da camera” tratta dall’opera di Ibsen, “L’America – Il Viaggio” di Sparno, “Orestea parte prima” tratta da Eschilo, “L’amore per le cose assenti” e “Mitomachia” di Esposito. Tra gli spettacoli in cartellone il musical sulla storia del Piper, su Sandokan e un omaggio al “sindaco pescatore” di Pollica, Angelo Vassallo, ucciso dalla camorra e portato in scena dall’attore Ettore Bassi.

    Quest’anno il festival sarà ancora più ricco per quando riguarda l’accessibilità per le persone con disabilità. Infatti, grazie alla collaborazione tra ItaliAccessibile – Circolo del Sannio Associazione L’Ancora, Informatici Senza Frontiere e Unione Ciechi ed Ipovedenti di Benevento è stato firmato un protocollo di accessibilità con l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Benevento con a capo la dottoressa Maria Iele e l’Assessore alla Cultura Raffaele Del Vecchio. Sarà possibile per le persone con disabilità munite di contrassegno, rilasciato dal comune di residenza, parcheggiare l’auto gratuitamente nei giorni dell’evento presso il Terminal degli Autobus Extraurbani in Via Pertini. Circoleranno anche autobus muniti di pedana e sarà possibile per le persone su sedia a rotelle la fermata per carico e scarico nelle vicinanze di Piazza Castello e Teratro Romano. Inoltre, tutte le location delle manifestazione saranno munite di pedane per consentire un facile accesso.

    Il 5 e 6 settembre a Palazzo Paolo V, dopo il successo dello sorso anno, viene replicata la mostra multisensoriale “Sensoltre”, ideata da Informatici Senza Frontiere con la collaborazione dell’Associazione Italiana Ciechi ed Ipovedenti con l’ausilio della tecnologia NFC (comunicazione in prossimità). L’evento è gratuito e quest’anno ancora più ricco con nuovi quadri tattili dell’artista barese Giovanni Pedote, audioguida e musiche inedite di autori emergenti. Arte, Musica e Tecnologia si fondono in uno stesso momento, creando una nuova ed emozionante realtà espositiva. Chi dice che l’Arte debba essere soltanto vista per essere apprezzata? Proviamo a chiudere gli occhi e facciamoci guidare dalle nostre mani, dall’ascolto in cuffia di voce e musica, pronti ad immergerci in una dimensione spaziotemporale unica. Un’occasione speciale, che accosta vedenti e non vedenti a nuove forme d’espressione artistica…

    Novità di quest’anno è l’aperitivo al buio ideata dall’Unione Ciechi ed Ipovedenti di Benevento, sempre il 5 e 6 settembre, sarà possibile una degustazione di un aperitivo in una stanza completamente al buio servita da camerieri non vedenti. Costo 5 euro da non perdere.

    Ci saranno anche degli spettacoli in programma dove la persona non udente potrà seguire l’evento grazie ad interpreti in LIS dell’Associazione E-Lis.

    Ma non è finita qui…Informatici Senza Frontiere non si sono risparmiati ed è stata creata dagli ingegneri Daniela Guardabascio e Marco Di Brino l’app per Smartphone per sistema Android, Apple e Windows chiamata “Benevento Città Spettacolo Accessibile”. L’app pensata per non vedenti o ipovedenti ma può essere utilizzata da tutti, attraverso l’audio guida l’utente alla scoperta del programma dell’evento ed altre informazioni. E’ disponibile anche un percorso accessibile per Tutti nella città di Benevento per ammirare la bellezza della città come la Chiesa di Santa Sofia, Patrimonio dell’Unesco, ideato e sperimentato dal blog sul turismo accessibile e Accessibilità ItaliAccessibile.it.

     

    You must be logged in to post a comment Login